L’età aurea della musica da Film americana negli anni ’30

Nel 1933 il compositore Max Steiner scrive le musiche per il film King Kong prodotto dalla RKO Radio Pictures proiettato nell’aprile dello stesso anno. La partitura ha una durata complessiva di 73 minuti e in essa Steiner utilizza i leitmotiv (motivi dominanti che hanno un ruolo superiore agli altri e che sono una guida per lo spettatore nella comprensione della narrativa) come a voler realizzare un’opera di stampo wagneriano. Di fatto con le musiche di King Kong si viene a creare lo stile classico per la musica da film. Steiner utilizza una nuova tecnica nella scrittura e nella sincronizzazione che sarà imitata nei successivi 20 anni.

Nel 1934 Steiner compone le musiche per il film Of Human Bontage, esempio del nuovo stile classico.

Nel 1935 Steiner scrive le musiche per il film The Informer vincendo l’oscar (primo per il motion picture scoring)

Negli anni ’30 molti compositori di origine europea o di religione ebraica si trasferiscono in America: Max Steiner (austriaco), Bronislav Kaper (polacco), Erich Korngold (ceco), Franz Waxman (tedesco), Miklos Rosza (ungherese). Ovviamente portano nel loro lavoro quotidiano di compositori di musica da film la conoscenza delle pagine musicali di Verdi, Wagner, Puccini ma anche di Mozart, Beethoven, Schubert, Strauss, Brahms, Berlioz e ciò contribuisce ad allargare il linguaggio musicale utilizzato nelle produzioni di Hollywood. Mentre con i film muti la musica doveva per lo più sottolineare un pericolo, un’emozione, ecc., con il film sonoro, dove sono presenti anche i dialoghi degli attori, la musica cambia atteggiamento interagendo al fine di trovare un mood (lo spirito d’animo che vorrebbe rappresentare) adatto e ben distinto dal dialogo. Questa esperienza è già nota all’opera lirica dove spesso la stessa idea o frase musicale può essere riproposta per enfatizzare negli spettatori un personaggio, un’emozione, un concetto. Max Steiner utilizza questa tecnica nella musica composta per il film Via col Vento (Gone with the Wind – 1939) realizzando una struttura musicale basata su 7 motivi differenti che rappresentano diverse situazioni e che tornano periodicamente nel film.

Erich Korngold nel 1938 realizza un tema per ognuno dei personaggi principali del film La leggenda di Robin Hood (The Adventures of Robin Hood) prodotto dalla Warner Bros.

I migliori film degli anni ’30, oltre quelli già mensionati, sono stati:

Nel 1937 Franz Waxman scrive per la MGM le musiche del film Captains Courageous ribadendo l’importanza di scrivere interamente composizioni originali senza adattamenti di altri lavori in quanto gli spettatori che conoscono la musica potrebbero associarla all’originale narrazione e non al film. A partire dal 1937 l’utilizzo di musica originale venne incrementato.

Annunci

Informazioni su silviorelandini

sound designer, docente di tecnologie musicali, direttore iitm
Questa voce è stata pubblicata in Colonna Sonora, Storia e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a L’età aurea della musica da Film americana negli anni ’30

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...