Viaggio nel pianeta MIDI – puntata 10

Il messaggio di Control Change rappresenta un’ampia categoria di messaggi costituenti una lista di 128 combinazioni che si riferiscono ad informazioni di espressione e di controllo. Tipicamente sono utilizzati per variare il volume o l’expression, per utilizzare il pedale di sustain, la modulation o per cambiare banco di suoni ma queste sono solamente le operazioni più utilizzate. E’ costituito da uno status byte e da due data byte di cui il primo indica il numero del controller (tra 128 disponibili) mentre il secondo ne specifica il valore.

L’immagine seguente mostra la lista attualmente implementata. Alcuni non sono stati definiti e la loro attribuzione è genericamente rispettata anche se, in determinate situazioni, costruttori diversi possono utilizzarli per modificare qualche parametro delle proprie macchine.

Osservando più da vicino i controlli elencati soffermiamoci sugli ultimi quattro che si riferiscono ai Channel Mode Message ovvero a messaggi che stabiliscono possibili configurazioni di funzionamento per gli strumenti MIDI, ottenute in base alla combinazione di tre stati operativi:

  • OMNI: indica che lo strumento è in grado di rispondere a tutti i messaggi inviati indifferentemente sui 16 canali MIDI.
  • POLY: lo strumento gestisce le proprie voci rispettando richieste polifoniche tese alla realizzazione di accordi.
  • MONO: lo strumento lavora in monofonia.

I quattro modi disponibili, combinando i tre stadi operativi, sono:

    • Modo 1: Omni On/Poly – lo slave interpreta tutti i messaggi su tutti i canali e in maniera polifonica – è il cosidetto modo operativo a prova di idiota: lo slave suona in ogni caso ed in ogni condizione.
    • Modo 2: Omni On/Mono – lo slave risponde su tutti i canali ma monofonicamente e chiaramente non è una condizione operativa molto funzionale.
    • Modo 3: Omni Off/Poly – lo slave risponde in maniera polifonica solamente ai messaggi che giungono sul suo canale MIDI (specificato in ricezione). E’ detto sinteticamente Poly ed è utilizzato tipicamente nei sistemi MIDI connessi a cascata, come abbiamo visto in precedenza.
    • Modo 4: Omni Off/Mono – lo slave risponde monofonicamente ai messaggi che giungono sul suo canale MIDI. E’ detto sinteticamente Mono.

Questi messaggi hanno solamente un data byte.

Puntata 11

L’inizio di questo viaggio

Annunci

Informazioni su silviorelandini

sound designer, docente di tecnologie musicali, direttore iitm
Questa voce è stata pubblicata in protocollo MIDI e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Viaggio nel pianeta MIDI – puntata 10

  1. Pingback: Viaggio nel pianeta MIDI – puntata 9 | tecnologiamusicale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...