Lezioni di Sibelius 7 – 8 (l’inserimento delle note musicali tramite mouse)

Esistono sono numerosi metodi per scrivere le note nei righi musicali in Sibelius:

  1. tramite il mouse (metodo molto lento e solitamente quello utilizzato dall’utenza alle prime armi);
  2. tramite la tastiera del computer (decisamente veloce in quanto sfrutta determinati tasti);
  3. tramite la tastiera musicale MIDI in modalità step by step (estremamente veloce);
  4. tramite la tastiera musicale MIDI in modalità real time (particolarmente impegnativa in quanto richiede una scrittura attraverso un processo di registrazione);
  5. tramite la tastiera virtuale (emulazione di una tastiera di pianoforte o di una chitarra/basso);
  6. tramite il software PhotoScore (scansione di una partitura, trasformazione di pdf);
  7. tramite il software AudioScore (riconoscimento da file audio).

In figura è mostrata una partitura costituita da un solo rigo musicale in chiave di violino che ospita cinque misure da 4/4 (cercate di crearla uguale identica in modo da lavorare insieme).

095 cap 4

Per prima cosa, dopo aver creato la partitura, salvate il file: andate sul nastro File e cliccate su Salva come… Nella finestra che si apre, scegliete il nome del file e la locazione.

PS: tenete presente che un file vuoto occupa uno spazio pari a 20 kB. Per ogni pagina che realizzerete la dimensione aumenterà di 1 kB (se non aggiungerete elementi grafici). E’ buona norma, man mano che si vanno ad aggiungere alla partitura le note e i vari simboli, di continuare a salvarla di tanto in tanto onde evitare spiacevoli sorprese se per un qualche motivo l’applicazione dovesse chiudersi. E’ possibile utilizzare la funzione di salvataggio automatico le cui impostazioni sono configurabili nella sezione File delle Preferenze e precisamente nel riquadro Salvataggio ed esportazione di file.

096 cap 4

Qui si può scegliere la cartella di default dove salvare le partiture cliccando sul pulsante Imposta… (di default è la cartella Scores presente in My Documents nel sistema Windows o in Documents nel sistema MacOsX). Attivando la casella salva automaticamente ogni minuti si imposta un intervallo di tempo indicativo (misurato in minuti) nella piccola casella e pertanto Sibelius effettuerà un salvataggio automatico della partitura che in realtà è un Backup che sarà diponibile nella cartella speciale AutoSave contenuta in Documents/Scores/Backup Scores/AutoSave. Il salvataggio automatico pertanto non sostituisce quello periodico effettuato dall’utente ma crea una backup che può tornare utile nei casi in cui il computer o Sibelius vada in crash.

097 cap 4

Torniamo alla partitura e finalmente iniziamo ad inserire le note sul rigo musicale cominciando con il primo metodo che prevede l’utilizzo del mouse. Tenete presente che è possibile cambiare metodo di inserimento in qualunque istante (passare ad esempio dall’inserimento via mouse a quello tramite tastiera MIDI) in quanto nessun metodo è esclusivo rispetto agli altri. Per prima cosa occorre selezionare un valore musicale sul tastierino numerico. Per esempio, selezionate il valore relativo alla semiminima cliccando con il mouse o meglio, se possedete il tastierino numerico, premendo il tasto 4 sul tastierino numerico del computer.

098 cap 4

Una volta selezionato il valore, il puntatore del cursore diventa del colore della voce utilizzata (blu per la voce 1) ed ora la sua funzione ora sarà quella di scrivere sul rigo (nel punto di inserimento) le note musicali del valore selezionato. Portando il cursore sul punto di inserimento nella partitura osservate come sul rigo musicale compaia una testa di nota grigia con gli eventuali tagli in testa o in gola (a seconda della posizione del puntatore). La nota in grigio mostra un’anteprima della posizione che la nota assumerebbe se in quell’istante effettuassimo un click.

099 cap 4

Se vi spostate da sinistra verso destra o viceversa lungo il rigo musicale senza effettuare un click la posizione dell’anteprima all’interno di ogni misura salta su delle posizioni specifiche che di default corrispondono a quelle dei singoli quarti.

Schermata 2012-12-19 a 11.43.28

Questa impostazione consente di inserire le note evitando di aggiungere le eventuali pause presenti prima della nota. E’ possibile modificare l’impostazione cambiandone le caratteristiche selezionando la pagina Inserimento nota delle Preferenze. Le impostazioni sono presenti nel riquadro Posizioni di snap Innanzitutto, per visualizzare l’anteprima occorre selezionare il valore musicale (di default impostato sulla semiminima) nel menu a tendina del parametro posizioni ritmiche approssimate a.

101 cap 4

Chiudete la finestra cliccando su OK, andate nella misura 1 e cliccate sulla posizione del primo quarto all’altezza del mi dell’ottava 5, ovvero E5 aiutandovi con l’anteprima. Probabilmente ascolterete anche il suono (un pianoforte) relativo alla nota emessa. Se ciò non accadesse non preoccupatevi perchè ci sarà un capitolo dedicato al sequencer di Sibelius. Effettuata l’operazione dovreste visualizzare la seguente situazione.

102 cap 4

La nota appena inserita è selezionata (è di colore blu) e alla sua destra è comparsa una barra verticale (anch’essa di colore blu) che indica la posizione del prossimo inserimento (siamo in una modalità di scrittura step by step, passo dopo passo). Non appena si inseriscono delle note in una misura, Sibelius automaticamente completa il contenuto della misura stessa aggiungendo le dovute pause affinchè la somma dei valori musicali complessivamente risulti pari all’indicazione metrica utilizzata (nel nostro caso 4/4). Una volta inserita la nota è possibile modificarne l’altezza utilizzando i tasti Freccia Su, Freccia Giù della tastiera del computer. Provate ad esempio a cambiare il valore di altezza in G5 (Sol dell’ottava 5) e a riportare poi il tutto al valore di altezza originale: premerete pertanto due volte il tasto Freccia Su e poi ancora due volte il tasto Freccia Giù. Complessivamente l’operazione è illustrata nella figura seguente.

103 cap 4

Qualora si voglia modificare il valore di altezza di un’ottava rispetto quello inserito, invece di ripetere noiosamente questa procedura si può utilizzare la combinazione di tasti Ctrl+Freccia Su (Pc), Cmd+Freccia Su (Apple) per innalzare di un’ottava la nota selezionata, Ctrl+Freccia Giù (Pc), Cmd+Freccia Giù (Apple) per abbassarla di un’ottava.

104 cap 4

Come possiamo agire se avessimo inserito una nota di valore musicale diverso? La cosa più ovvia sarebbe quella di annullare l’inserimento della nota e ripeterlo nuovamente selezionando prima il valore musicale corretto. Per realizzare questa procedura potete selezionare le note combinazioni di tasti Ctrl+Z (Pc), Cmd+Z (Apple), applicate universalmente in tutti i software per annullare l’ultima operazione effettuata. Esiste però un’altra soluzione che consente di correggere il valore musicale della note inserita: facciamo un esempio. Premiamo il tasto Esc per uscire dalla modalità di scrittura della nota (scompare la piccola barra verticale blu posizionata subito dopo l’ultima nota inserita) ed entrare in quella di Modifica Nota (che consente un editing della nota selezionata più completo).

105 cap 4

Come possiamo vedere la nota rimane in evidenza e se si seleziona il nuovo valore musicale (nell’esempio della figura seguente è quello della croma) confermando l’altezza della nota selezionata premendo la lettera della tastiera del computer equivalente al nome dell’altezza (C = do, D = re, E = mi, F = fa, G = sol, A = la, B = si), la nota cambierà il suo valore musicale ed anche le pause della misura vengono aggiornate per mantenere la misura stessa in metrica pari a 4/4.

106 cap 4

Fate attenzione quando premete Esc: se lo fate due volte uscite anche dalla modalità di editing e pertanto per ricominciare a scrivere le note dovrete selezionare la nota e riconfermare la sua altezza oppure selezionare sul tastierino il valore della nota successiva e cliccare nuovamente con il mouse in partitura nel punto preciso.

Annunci

Informazioni su silviorelandini

sound designer, docente di tecnologie musicali, direttore iitm
Questa voce è stata pubblicata in Corsi, Software e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...