Lezioni di Sibelius 7 – 11 (la scrittura delle note con alterazioni ed articolazioni)

Spesso le note da inserire possono essere accompagnate da alterazioni (diesis, bemolle, ecc.) e/o  da articolazioni (accento, staccato, ecc.). Per il loro inserimento possiamo seguire due strade: scrivere le note e poi inserire i simboli di alterazione ed articolazione nella modalità di editing (sconsigliata) oppure preparare già le note con i simboli ed aggiungerle in partitura (decisamente la soluzione migliore in quanto ci farà risparmiare molto tempo). Consideriamo l’immagine seguente che mostra un sistema con un doppio rigo musicale in chiave di violino.

130 cap 5

Il nostro scopo è quello di scrivere nel rigo vuoto tutto ciò che è contenuto nel rigo superiore ovvero note con alterazioni (diesis, bemolle, bequadro) ed alcune articolazioni (accento, staccato, tenuto). Durante la scrittura di questo esercizio se commetterete un errore potrete sempre  annullarlo premendo Ctrl+Z (pc), Cmd+Z (apple) e riprovare a scrivere correttamente. Per prima cosa occorre scrivere il Do e prima di scrivere il Sib bisogna selezionare anche il simbolo del diesis.

131 cap 5

Nella partitura siamo pronti ad inserire la nota successiva in quanto siamo in modalità di scrittura delle note come è possibile verificare dal fatto che dopo la prima nota inserita compare la barra verticale azzurra.

132 cap 5

Utilizzando la tastiera del computer per scrivere le note in modalità alfabetica, premiamo il tasto B per inserire la nota Si con il bemolle.

133 cap 5

Se invece si desidera utilizzare la tastiera virtuale (quella che riproduce la tastiera di un pianoforte) non occorre selezionare il diesis sul tastierino numerico perchè premendo direttamente il tasto U si scrive il Sib. Come è intuibile si può presto verificare che in questo caso la tastiera virtuale è uno strumento decisamente più veloce rispetto all’utilizzo della scrittura alfabetica  tramite la tastiera del computer, in quanto consente l’inserimento delle alterazioni e delle note premendo un unico tasto senza dover selezionare prima il simbolo dell’alterazione. Utilizzando quindi la tastiera virtuale, dopo aver aggiunto il la (premendo H), premendo Y in partitura viene scritto il sol#.

134 cap 5

Nell’inserire l’ultima nota alterata (il sol#) sarebbe potuto accadere anche che la nota fosse scritta come lab. Il motivo di ciò è che, nella tonalità utilizzata (do magg, o la min) il sib è una nota più probabile di un la# così come il sol# è più probabile del Lab e pertanto Sibelius scrive la nota che a suo parere dovrebbe essere quella più giusta. Nell’eventualità che invece la nota da inserire sia proprio l’enarmonico di quella scritta (il lab invece del sol#) possiamo cambiarla, una volta aggiunta o selezionata, semplicemente premendo il tasto Invio.

135 cap 5

Quindi, se volete cambiare una nota alterata nel suo enarmonico, occorre selezionarla (se non lo è già) e premere il tasto Invio.

Continuando a scrivere le note utilizzando la tastiera virtuale, cambiato il valore musicale (selezioniamo il valore di croma) premiamo in sequenza:

  • H per scrivere il la;
  • F per scrivere il fa;
  • selezioniamo il punto di valore sul tastierino numerico;

136 cap 5

  • D per scrivere il mi;
  • cambiamo il valore della nota sul tastierino (selezioniamo la semicroma) e premiamo E per scrivere il re# (poichè comparirà un Mib, subito dopo premiamo il tasto Invio per trasformare la nota nell’enarmonico Re#);
  • cambiamo il valore musicale selezionando il tasto relativo alla minima e premiamo S per scrivere il Re bequadro;
  • premiamo A per scrivere il Do.

Completata quest’ultima operazione dovremmo aver scritto le prime due misure.

137 cap 5

Nella misura successiva è presente una quartina di semicrome con gli accenti. Prima di scrivere le note cambiate il valore musicale, selezionando il tasto relativo alle semicrome, e cliccate anche sul simbolo di accento.

138 cap 5

Ora potete iniziare a scrivere le note premendo in sequenza S, D, H, Y. Al termine dovreste aver scritto il seguente esempio.

139 cap 5

Quando selezioniamo un’articolazione, finchè non si rimuove la selezione nel tastierino, continuerà ad essere aggiunta alle note che via via andremo a scrivere; ecco perchè non c’è bisogno di riconfermarla ogni volta come invece occorre fare nel caso delle alterazioni. Le due note successive, oltre che ad avere valore musicale diverso, hanno anche un altro tipo di articolazione (il tenuto) per cui:

  • cliccate nuovamente sul simbolo dell’accento per deselezionarlo;
  • cliccate sul simbolo del tenuto per selezionarlo;
  • cambiate il valore musicale (croma).

140 cap 5

Premiamo ora H, K, J, G (il sol è bequadro) cambiamo poi il valore musicale selezionando la semiminima e premiamo il tasto con il simbolo della pausa per completare la misura.

141 cap 5

Per scrivere la quartina di crome con lo staccato cambiamo il valore musicale, togliamo la selezione dal tenuto e selezioniamo lo staccato.

142 cap 5

Premere F, G, H, F per scrivere la quartina.

143 cap 5

Rimuoviamo la selezione dell’articolazione staccato e cambiamo il valore musicale in quello di semiminima, quindi premiamo S, D per scrivere le due semiminime.

144 cap 5

Per completare l’esempio, cambiamoe il valore musicale in quello di minima e premiamo G per scrivere la prima nota quindi, selezioniamo il quarto tastierino del tastierino numerico per scegliere il pulsante della corona.

145 cap 5

Premendo F aggiungerete l’ultima nota a completamento dell’esempio.

146 cap 5

Annunci

Informazioni su silviorelandini

sound designer, docente di tecnologie musicali, direttore iitm
Questa voce è stata pubblicata in Corsi, Software e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...