Lezioni di Cubase – 27 (Editing audio 9)

Spostare un evento applicando dei vincoli

Possiamo spostare gli eventi selezionati anche da una traccia ad un’altra dello stesso tipo. Nella figura seguente, l’evento audio originariamente collocato sulla traccia drum viene spostato sulla traccia bass 2 senza modificare però la sua posizione temporale.

420a lez 9420b lez 9

Questo spostamento può essere effettuato in diversi modi:

1) attivando lo snap e impostando la grid type su Bar dopodichè si seleziona l’evento e lo si  sposta manualmente.

2) posizionando il cursore progetto ad inizio evento (selezionandolo e premendo [L]), copiando l’evento, selezionando la traccia bass 2 ed incollando.

Anche i tasti nelle Nudge palette presenti sulla barra degl strumenti possono essere utilizzati per il movimento degli eventi.

395 lez 9

Per prima cosa occorre selezionare uno o più eventi e impostare il “passo” del movimento nei menu Grid Type e Quantize Type, dopodichè si preme sui pulsanti Move Left o Move Right delle Nudge (rispettivamente il terzo e il quarto da sinistra) per muovere l’evento a sinistra o a destra.

Come ultima possibilità per spostare gli eventi possiamo utilizzare anche le voci del sottomenu Move to del menu Edit.

421 lez 9

La voce Move to Cursor sposta gli eventi selezionati alla posizione del cursore progetto. Tale funzione può essere eseguita anche premendo i tasti [Ctrl]+[L] (pc) [Cmd]+[L] (apple). Ad esempio vediamo la posizione del cursore progetto rispetto all’evento selezionato.

422 lez 9

Selezionando Move to Cursor l’evento si sposta sulla posizione del cursore progetto.

423 lez 9

Se sono stati selezionati più eventi solamente il primo sarà mosso alla posizione del cursore mentre gli altri manterranno in proporzione la loro distanza.

424a lez 9424b lez 9

Premendo invece il tasto [L] allora sarà il cursore progetto a spostarsi sull’inizio dell’evento selezionato.

La voce Move to Origin sposta gli eventi selezionati nella loro posizione originaria dove sono stati registrati e sarà oggetto di approfondimento nelle lezioni dedicate alla realizzazione delle colonne sonore.

Le opzioni Move to Front e Move to Back non modificano la posizione degli eventi ma se c’è una sovrapposizione degli stessi li inverte portando quello in primo piano in secondo piano e viceversa.

Annunci

Informazioni su silviorelandini

sound designer, docente di tecnologie musicali, direttore iitm
Questa voce è stata pubblicata in Audio processing & editing, Corsi, Tecniche di HD recording & Sequencing e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...